L'uomo del passato era in contatto con “il Divino” in modo 'naturale', gli elementi gli parlavano, gli Dei venivano in sogno e indicavano il da farsi. Viveva in seno alla natura e la natura lo accudiva. 

 

Cosa è successo ad un certo punto dell'evoluzione dove ha perso il 'contatto con la Fonte' e si è sentito smarrito e solo? 

 

Il Divino si è retratto dalla sfera dell'anima umana e si è 'velato' dietro ciò che si manifesta ai nostri occhi: la Materia nel suo creato. L'uomo ha finito la fase bambina della sua anima dove prendeva dall'esterno i doni della 'visione sognante' e veniva diretto nel suo operare. Nel presente può riconquistarsi con le sue forze a partire da se stesso la visione interiore alla luce del suo pensiero.

 

ARGOMENTI TRATTATI :

  • Cos'è la veggenza
  • Cos'è la chiaroveggenza
  • Veggenza come 'dono' dal passato
  • Chiaroveggenza come conquista della libertà individuale
  • Livelli di coscienza
  • Epoca oscura come fine della antica forma di veggenza
  • Illuminismo come inizio per una nuova chiaroveggenza
  • La chiaroveggenza come integrazione dei 12 sensi
  • Livelli di veggenza
  • Tre livelli di chiaroveggenza

 

Il potenziale dell'uomo è infinito, non c'è una cosa che l'uomo non può realizzare, è solo una questione di evoluzione, l'evoluzione della coscienza. Ciò che integra nella coscienza lo ha già realizzato, la manifestazione esteriore è solo una questione di tempo.

Veggenza e chiaroveggenza

€ 9,90Prezzo