Tutto origina dall’Uno, necessità evolutive hanno portato divisione ed è nato il due, la polarità, il maschile e il femminile. Vi è stata una conseguenza: la Malattia. La Malattia nel tempo è degenerata e ha prodotto la Morte. Compito libero di ogni uomo è di dare Vita alla Morte, vincendola, generando dal suo cuore la Vita Universale. Il secondo atto è riunificare la separazione risanandola, ricreando la comunione con il Divino ricongiungendosi coscientemente all’Origine, al Padre. Malattia e Morte sono un’illusione, ma ci si accorge dell’inganno solo quando si sono superate.  

 

Ogni Malattia è un vuoto di coscienza, ogni guarigione è una Luce nella coscienza. La Luce del Pensiero vince ogni Tenebra quando le sue radici hanno conquistato il calore del cuore.

 

Vincenzo Vitillo

Il codice morale del Terapeuta

€ 20,00Prezzo