SCULTURA INTERIORE SU PIETRA DI TUFO

La scultura interiore su pietra di tufo. Un modo facile e semplice per fare un grande lavoro sulle tue emozioni profonde…

Tirare fuori e sciogliere le emozioni che bloccano la vita attraverso la scultura di un blocco di tufo.

Non è un metodo per diventare un’artista. È un processo graduale di riconoscimento, sgrossamento e raffinazione del proprio vissuto emozionale. È un’esperienza da vivere che le parole non possono cogliere nella sua essenza.

Può rappresentare per te un’alternativa o un integrazione al massaggio di liberazione energetico emozionale di cui ti parlo in questo sito, che pratico e insegno in tutta l’Italia.

Sciogliere i blocchi dell’anima è un processo e per raggiungerlo senza errori e nel minor tempo possibile devi seguire un metodo collaudato e sperimentato!

E un metodo ha un suo schema, ecco quello che uso nei tre giorni di corso:

Preparazione alla Scultura interiore su pietra di tufo

  1. Gruppo ristretto di massimo 12 persone. Quando si fa un lavoro cosi profondo e intimo è fondamentale il rapporto umano diretto con ogni partecipante.
  2. Si sceglie una pietra e ci si dispone in cerchio. In sostanza si segue una procedura precisa per entrare in una serena armonia interiore ed esteriore.
  3. Esercizi di respirazione Tao.  Questo serve a creare il giusto ritmo interiore con se stessi  e con gli altri.
  4. Emersione delle emozioni profonde e mani che si posano sulla pietra. Le emozioni profonde represse vengono trasferite nella pietra che poi sarà lavorata e trasformata. La pietra pian piano assorbe la somma del vissuto emozionale della persona.
  5. Processo di accettazione e trasformazione. Dopo il processo di emersione e trasferimento delle emozioni intime e  profonde alla pietra, bisogna accettare quello che emerge. Questo è fondamentale per poter iniziare il processo di trasformazione interiore.

Realizzazione della Scultura interiore su pietra di tufo

  1. Inizia della scultura.
    Con una martellina da muratore si inizia a battere sulla pietra. Ogni pezzo che si stacca dalla pietra è come un pezzo del nostro vissuto irrisolto che cade e viene tolto. La pietra inizia a liberarsi da tutto quello che non serve.
  2. La maschera e la corazza è demolita. Dunque incomincia la liberazione da tutto ciò che non serve. Tutto il non necessario, le maschere, gli schemi limitanti vengono giù con i pezzi di tufo che si staccano.
  3. Emerge la forma. Pian piano nel corso dei tre giorni, dalla pietra comincia ad emergere equilibrio e armonia, che comincia a “muoversi” attraverso la forma che viene immessa.
  4. Dal grossolano si arriva al sottile. Finalmente la forma si manifesta attraverso il lavoro di trasformazione e si passa dal martello alla raspa da falegname. Infine si passa alla carta vetrata per esaltare i dettagli e l’armonia delle forme.

Chiaramente la cosa più importante è il “processo” nell’esperienza della scultura. In questo modo si comprende che, come si è trasformato un blocco inerme in una forma armonica, equilibrata e rifinita, nello stesso modo questa esperienza può essere paragonata al processo di una vita intera.

Nel momento stesso in cui accettiamo la realtà possiamo cambiarla e trasformarla in bellezza ed armonia.

Certamente questo è un punto fondamentale nel processo di trasformazione e miglioramento della vita.

Ed ecco che siamo alla fine del nostro corso – processo trasformativo – e si sente la voglia di cambiare, trasformare e mettere ordine nella vita, per renderla cosi come è quando viene liberata da blocchi, schemi e credenze limitanti: Meravigliosa magia.

Ti piace questo percorso?

GUARDA I PROSSIMI APPUNTAMENTI SUL CALENDARIO EVENTI PER PARTECIPARE

Oppure per saperne di più contattami tramite il form qui sotto

3 + 1 =

Share This
× Come posso aiutarti?